Donne-oggetto (nel vero senso della parola)

Si fa un gran parlare di mercificazione del corpo femminile..
Ma dal 1936 alcuni progressi sono stati fatti, come dimostra questo splendido scatto che immortala donne travestite da elettrodomestici (geniale, peraltro!)

Forse la mia preferita è la donna lampadina, voi che dite?

1936, Los Angeles Electrical Exposition

Fonte: Retronaut


Donne e Tatuaggi

Olive Oatman, 1858 – la sua famiglia fu uccisa dagli Indiani Yavapais; fu poi adottata e cresciuta dai Mohaves (altro gruppo Indiano) che le diedero il loro tatuaggio tribale.

Avete mai visto una foto della prima donna bianca e tatuata degli Stati Uniti? Probabilmente no, ed ecco perchè sarò io a mostrarvela..

A inizio ‘900 molte donne tatuate erano “utilizzate” come attrazioni da circo oppure erano entrate in contatto con il mondo dei tatuaggi tramite i loro mariti.. Questa galleria del New Yorker contiene immagini rare, preziose e con tutta probabilità mai viste che vi consiglio caldamente di guardare.

Le foto sono tratte dal libro, edito per la prima volta nel 1997, “Bodies of subversion: a secret history of women and tatoo“, di Margot Mifflin.

Sul collegamento tra i tatuaggi e l’emancipazione femminile invece, lascio a voi le riflessioni..

Dite che hanno contribuito?

Fonti: The New Yorker, Margot Mifflin.