Galateo

Sono anni difficili questi, per le buone maniere. Ma non temete, c’è sempre un momento per rifletterci su.. E quel momento è: adesso!

La bibbia della “buona creanza” è sicuramente il Galateo, anzi, il “Galateo overo de’ costumi“, trattato di metà ‘500 di Monsignor Giovanni Della Casa, scritto sotto indicazione di Galeazzo (Galatheus!) Florimonte, vescovo di Sessa, per consigliare i comportamenti giusti da adottare in pubblico o, per meglio dire:

quello che io stimo che si convenga di fare per potere, in comunicando et in usando con le genti, essere costumato e piacevole e di bella maniera: il che non di meno è o virtù o cosa a virtù somigliante.

Ora non starò qui a raccontarvi tutte le belle cose che vengono elencate nel trattato (ma lasciatemi almeno citare qualcosa di esilarante come: “Perciò che non solamente non sono da fare in presenza degli uomini le cose laide o fetide o schife o stomachevoli, ma il nominarle anco si disdice“), preferisco lasciarvi liberi di andare in avanscoperta di quest’opera il cui titolo completo è: “Trattato di Messer Giovanni Della Casa, nel quale sotto la persona d’un vecchio idiota ammaestrante un suo giovinetto, si ragiona dei modi che si debbono o tenere o schifare nella comune conversazione, cognominato Galateo ovvero dei costumi”.

Passiamo invece a qualche declinazione più moderna del labile concetto di “buone maniere”.

Senza ombra di dubbio, una delle circostanze più a rischio per la buona creanza è la tavola; è consigliabile dunque allontanarsi il più possibile da esempi come questo (ndr: i delicati di stomaco passino avanti):

Ma, si sa, non è cosa facile risultare sempre gradevoli per le persone di nostra compagnia. Infatti, dal ‘500 molta strada è stata fatta: sono comparse figure professionali in grado di offrire dei corsi per “migliorarsi e investire su se stessi” (cit.). E’ questo il caso di Romina Folco (e del suo Elegantemente), bionda e distinta signora dall’accento francofono (che ci sta a pennello) che ci introduce al mistico legame tra abbigliamento e decoro:

..indicazioni senza dubbio utili in tempi in cui la seduzione è diventata (ahinoi!) sinonimo di nudità. Ok, una volta posto il caso in cui la seduzione sia andata a buon fine, poniamo anche il caso che la storia, o il matrimonio, giunga al suo termine. Come potete immaginare, c’è un’etichetta anche per queste circostanze e a illustrarcela ha pensato, nientepopòdimenoche, la Debrett’s (casa editrice fissata con il gusto e le buone maniere), in collaborazione con lo studio legale Mishcon de Reya (studio legale inglese di rilevanza nazionale, anche perchè vanta la difesa della principessa Diana durante il suo divorzio). Dicevamo, viene proposta una guida (Debrett’s Guide to Civilised Separation) che contiene perle e suggerimenti del tipo:

Don’t be vindictive: it may be tempting to throw your husband’s vintage wine down the loo or shred his best suit, but judges will take a dim view of this behaviour. Hold your head high and retain the civilised high ground.

L’ambito processuale comunque non è l’unica arena bollente in cui le maniere contano molto. Anche in politica vale lo stesso. (Stendiamo un velo pietoso su questo argomento). Deve aver pensato la stessa cosa l’Accademia del Galateo quando ha offerto un corso gratuito di “buone maniere, cultura generale e galateo” ai neo-eletti del Movimento5Stelle (e non solo), il cui intervento pare sia stato richiesto a gran voce da una  non meglio identificata “ggente”:

Per concludere, vi saluto con un contributo meraviglioso che ci spiega, dal punto di vista di una dattilografa lanciatissima verso la sua futura, sorridente e splendente carriera, alcune golden rules per iniziare un nuovo lavoro:

 

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...